MENU


OLTRE L’ORIZZONTE – le musiche dell’ascesa – Est Ovest


lunedì 20 ottobre Statuario del Museo Egizio via Accademia delle Scienze 6 – Torino Mario Caroli flauto Michele Marelli corno di bassetto, clarinetto Claudio Pasceri violoncello
Read More ›


Tannoy HPD 315 12’s Cheviot – sfatiamo un mito


Ecco volevo inserire la parola “mito” nel titolo, chi  le conosce probabilmente leggendo “sfatiamo un mito” ha iniziato questo articoletto un po’ stizzito. E infatti nessun mito da sfatare. Se vado sul forum di videohifi nella sezione in cui gli utenti postano il loro impianto si trovano solo Tannoy, Altec, Klipsh, e poche altre rarità. Se i grandi intenditori, o grandi ascoltatori scelgono tutti la stessa cosa ci sarà un valido motivo… beh intanto il vintage è ad un livello appena inferiore, o uguale o superiore ai migliori sistemi dell’epoca odierna costando però una frazione. Il vintage è bello, bellissimo. Il vintage si avvale dei magneti in alnico (ora dismessi) che consente una dinamica difficilmente raggiungibile dalla ferrite. E insomma che cos’ha questo diffusore? Beh rasenta la perfezione. A parte l’implementazi0ne del basso in reflex che non è la scelta migliore in assoluto e da un carattere specifico alle ottave basse il resto del diffusore risponde al top sempre e comunque per ogni parametro in cui l’orecchio-cervello può cercare un’analisi. Il risultato finale è straordinario. Aggiungiamo poi ancora una disceta efficienza di 93.4 . Il livello di ascolto è davvero eccezionale, si verifica il famoso fenomeno della sprizione dei diffusori, […]
Read More ›


Aeron A1 quasi Gainclone


Per testare questo ampli ho usato le Tannoy Cheviot  e in comparativa un Galactron MK2120, sono due pezzi di assoluto riferimento (per me) l’ultimo listino per il Galactron era di 1350 euro, per l’Aeron di 189 euro, si tratta di due amplidicatori appartenenti a classi diverse. Presupposti per l’Aeron A1: ottima implementazione toni escludibili, molti ingressi, connettori di livello, i finali sono due lm3875, molto amati dagli auto costruttori per la realizzazione del GainClone.  Appena acceso si comporta subito bene e poi scaldando anche meglio. Il livello di definizione è alto, la musica è molto piacevole, ampli davvero di tutto rispetto sopratutto nella sua fascia di prezzo. Paragonato al Galactron evidenzia minore controllo sui wooferoni Tannoy, scena più piccola e meno tridimensionale, medio alti e voci meno fini. A scuola prende un 7.5/10
Read More ›


Technics SB-CS60


Una delle cose migliori dell’hi-fi sono le sorprese. Trovare oggetti stupefacenti e godibili. I Technics SB-CS60 nessun audiofilo li degnerebbe della ben che minima attenzione. E invece suonano! Mettetegli dietro una sorgente ed un amplificatore come si deve e vanno molto bene, particolarmente mi ha stupito la tridimensionalità che è davvero stupefacente (davvero) e la limpidezza dei medio alti. Le voci sono belle! E non colorate. Difetti: beh il basso non è ben implementato, le possibilità del reflex sono davvero tirate al massimo, il basso è gonfio in maniera innaturale, presente anche troppo e poco definito. Gli alti arrivano qualche volta ad essere un pochino pungenti, lasciando i medio alti comunque molto limpidi e davvero gradevoli.
Read More ›


Tannoy System 600


Recensire Tannoy è un po’ difficile: ci ho impiegato un po’ ad acquistare per la prima volta questo marchio, ma poi è inevitabilmente amore. Si tratta di diffusori che danno quello che ricevono. Da dove partono in basso fino all’estremo udibile il segnale è davvero neutrale e preciso. Timbricamente quasi ineccepibile. Per cercare il pelo nell’uovo posso dire che quasi tutti i Tannoy sono implementati in bass reflex, che non è sicuramente mai la scelta migliore a livello assoluto. Il basso ha un qualcosa di morbido, che non è l’esatta riproduzione dell’origine ma ci impiega davvero poco a piacere. La tenuta in potenza di questo modello è davvero ottima. Un pochino meno neutrali in prossimità del taglio del crossover e leggerissimamente meno dettagliati di altri sistemi Tannoy di alta gamma. Ma si parla sempre di peli nell’uovo: comunque c’è sia neutralità che dettaglio. Nessuna regolazione sul crossover e nessun biwiring. Bass reflex frontale per un semplice collocamento in ambiente. Il livello è molto alto. Si tratta di monitor near field. Prezzo all’origine 450 sterline, circa 600 euro. Ma è denaro ben speso.
Read More ›


3D Servizi Cooperativa per il lavoro


Piccolo intervento, di riammodernamento della grafica, con ritocchino alla struttura. www.3dservizi.it
Read More ›


B&W DM 303


Ammetto di aver affrontato l’ascolto di questi diffusori con un po’ di diffidenza arrivando rirettamente da grandi sistemi, ma non volevo lasciare intentato un ascolto attento. Le ho pilotate con il fidtissimo Galactron MK 2120 sapendo che avrei avuto tutto quello di cui avevo bisogno. Ebbene ammetto di essere rimasto stupito. Pregi e difetto classici di diffusori di queste dimensioni sono naturalmente la capacità di dare un buon senso tridimensionale e la risposta per contro non riuscire ad arrivare tanto in basso. La risposta in frequenza invece si è rivelata piuttosto buona. A volte il basso mi è parso un po’ carente altre volte corposo a dovere. Probabilmente il bass reflex lascia un vuoto prima dell’ultima risposta in basso. I tweeter in metallo a me spesso piacciono perchè riescono a dare un dettaglio elevato per contro sono un po’ pungenti nelle voci e questi non si sottraggono a questa “regola”. Unico vero neo per quanto mi riguarda è il rispetto della timbrica, ho trovato una certa nasalià nel cantantato che mi ha indispettito. La tenuta in potenza è buona prima che il soundstage inizi a comprimersi. Il design è davvero molto accattivante senza griglie. Globalmente il giudizio è più che […]
Read More ›


Windows 9, prime indiscrezioni


La versione preliminare di Windows 9 arriverà a settembre, tra le novità si annovera anche la possibilità di aggiornare l’OS con un solo click. Forse anche Microsoft si vergogna delle terribili pecche di Windows 8 e cerca di riparare con l’upgrade di Windows a ciclo rapido. Probabilmente questa novià è stata introdotta anche pensando alla  “morte” di Windows XP. La nuova funzionalità di aggiornamento “istantaneo” dovrebbe far parte della dotazione di Windows “Threshold” 9. Al click dell’icona di aggiornamento, l’utente farebbe l’upgrade della “build” di Windows senza la necessità di fastidiosi e tediosi passaggi per Service Pack e simili. Le indiscrezioni descrivono la funzionalità come una nuova caratteristica separata dal servizio di Windows Update standard. Windows 9 potrebbe quindi essere l’ultima release stand-alone dell’OS e futuri aggiornamenti potrebbero essere distribuiti periodicamente. Il dibattito su questa funzionalità è destinato a durare fino all’uscita definitiva del nuovo sistema operativo, così come si discuterà a lungo sul futuro dei “tile” dopo il flop clamoroso di Windows 8(.1). Windows 9 dovrebbe apportare anche ammodernamenti significativi alle piastrelle della controversa interfaccia “Metro”, con tile interattivi in tempo reale (all’interno del nuovo Menu Start o sullo Schermo Start per le varianti dell’OS prive di desktop) e […]
Read More ›


Gmail: posta e sicurezza a rischio su smartphone e tablet Android


Un gruppo di ricercatori delle Università del Michigan e della California  ha constatato problemi di vulnerabilità riguardanti la posta. Sarebbero ben 10 milioni le app potenzialmente dannose per Android (già da un rapporto di Kaspersky Lab ). I ricercatori degli atenei statunitensi hanno messo in interazione le app nocive con quelle più note e gettonate. Ne è venuto fuori uno scenario abbastanza preoccupante: manovrando programmi malevoli mascherati da innocue applicazioni sono riusciti ad accedere ai dati di Gmail, Amazon, Hotels.com e altre. Il tipo di attacco sferrato deve avvenire nel momento esatto in cui l’utente apre l’iconcina da aggredire. L’applicazione della posta elettronica di Google, a cui fa capo anche Android stesso, si è rivelata la più debole con una percentuale di successo dell’attacco del 92%. Quella di Amazon si è difesa nel 52% dei casi, distinguendosi come la più resistente. Si sono piegate anche app bancarie, come Chase Bank, esponendo a potenziali furti i dati di carte e conti. Dai nostri contatti e-mail al contenuto dei messaggi passando per le coordinate bancarie: tutte informazioni sensibili che il dialogo fra applicazioni garantito dalla memoria condivisa dello smartphone può mettere a repentaglio. La memoria condivisa è un fattore comune a tutti […]
Read More ›


Problema connessione (sincronizzazione account) WI-Fi con tablet android


Tornato da passoUno accendendo il mio tablet pur navigando correttamente su internet, non si connetteva e aggiornava nessun account (posta, facebook ecc ecc). Ho cercato su internet e tentato tutta una serie di configurazioni o hack. Stavo quasi per resettare ai dati di fabbrica, poi ho trovato la soluzione al probelma. Durante il periodo in cui è stato spento il tablet aveva perso la data e accendendosi l’aveva autonomamente configurata al 2012. Inserendo la data corretta il tablet si è svegliato dal suo coma.
Read More ›