MENU


Performance di un sito web, ottimizzazione e miglioramento: regole base.


Se un sito si visualizza a fatica, a volte passa la voglia di navigarlo e tra i migliaia di risultati che ci fornisce google si passa alla seconda opzione. Questo sito che state navigando non ha subito particolari ottimizzazioni dal punto di vista delle performance, con un tempo di caricamento dell’homepage di 4 secondi circa (considerando anche che l’hompege è davvero carica di immagini) sono alla pari di grandi portali professionali e mi ritengo soddistatto, tanto da decidere di usare il mio tempo a scrivere questo articoletto piuttosto che non effettuare operazioni di ottimizzazione. La formula per ottimizzare le performance di un sito sono semplici ma non esattamente di facile attuazione se non si è un tecnico. Intanto è necessario capire cosa c’è che non va e per questo è possibile usare dei tool online gratuiti che operano un’analisi professionale, ad esempio: InsightsGtmetrix Queste piattaforme sono la base di pattenza per iniziare il lavoro. Premesso che il server che usate è fondamentale per le performance, mediamente le operazioni che danno migliori risultati sono alleggerire le immagini ed configurare le cache in maniera corretta (anche in relazione ovvimente ai contenuti del sito). Un sempio di configurazione su Apache ExpiresActive On ExpiresByType […]
Read More ›


Fotografo – LA PELLE – Est Ovest Festival musica e cultura a Torino


Per il secondo anno consecutivo (2014) una collaborazione, fruttuosa e molto piacevole, quando lavorare è piacevole è il massimo. Ottima musica in primis (indubbiamente tra le migliori programmazioni a Torino), bellissimi incontri e un rapporto di collaborazione che sta crescendo. Un festival che promuovo volentieri (per l’anno a venire) perchè è un’iniziativa in cui credo, un momento musicale importante e di gran pregio a Torino. Sito ufficiale: www.estovestfestival.it Le serate: OLTRE L’ORIZZONTE – le musiche dell’ascesa – Est Ovest SILENT QUARTET – volti in viaggio – Est Ovest OUT OF CAGE – Est Ovest Ipazia e Galileo – UN DISCORSO SONORO INTORNO AL NOSTRO RAPPORTO CON IL CIELO – Est Ovest  
Read More ›


WordPress e l’abuso di wp_postmeta e la sua pulizia


Se googolate wp_postmeta le prime pagine sono tutte relative alla richiesta di istrusioni per la pulizia di wp_postmeta oppure sulle istruzioni relative alla pulizia della stessa. In effetti altra cosa che non amo di wordpress (apena scritto di cose che non amo di wordpress nell’articolo precedente) è l’ultizzo del database. Dando un’occhio alle mie tabelle mi sono reso conto di quanto fosse grande wp_postmeta. Esplorandola ho scoperto che il 90% delle righe erano occupate da un plugin (BAW Post Views Count) che si occupa di tenere conto della quantità di visite ricevute per post. Per “l’importanza” del plugin ho reputato che il suo uso della tabella discussa fosse un po’ invasivo. Morale della favola, sconsigio BAW Post Views Count e se implementate un plugin sconsiglio tendenzialmente di utilizzare le tabelle native di wordpress, consiglio di creare delle tabelle ad hoc. Relativamente a BAW Post Views Count ho poi fatto pulizia così DELETE FROM `mydb_postmeta` WHERE `meta_key` LIKE ‘%_count-views_%’   Infine una piccola query che leva di mezzo almeno le righe relative a post che non esistono più. SELECT * FROM {$wpdb->postmeta} as pm LEFT JOIN {$wpdb->posts} as p ON pm.post_id = p.ID WHERE p.ID IS NULL
Read More ›


WordPress sito in multilingua


In qualità di CMS uno dei pochi grandi difetti di WordPress sta nel non essere multilingua (altro grandissimo difetto è quello di avere una scarsissima gestione del livello di accesso, inesistente sulle aree, alberatura di contenuto e creazione gruppi oltre ai ruoli). Dopo aver più volte testato sulla mia pelle le criticità di creare un sito multilingua con wordpress non posso che proporre la lettura di questa completissima guida (chiaramente in inglese)  http://wplang.org/translation-plugins-languages/ . Un piccolo cappello introduttivo alla guida può raccontarvi che ci sono due modi fondamentali per tradurre con wordpress: attraverso un plugin o attraverso l’installazione multi-sito. Dopo un’esperienza scoraggiantissima con QTranslate che nella versione specifica che usai trovai pieno di bachi che risolsi io stesso, altrimenti il sito in questione non avrebbe potuto andare online, ho sempre solo usato WPML che per contro ha dei costi di acquisto. Polylang potrebbe essere un’altrenativa gratuita ma non mi ci sono mai avventurato. Davvero molto più complesso e time-consuming (non tanto per l’installazione quanto per la manutenzione) è la possibilità di creare un multisito. Da wordpress 3 è possibile effettuare una configurazione multisito in cui la stessa installazione condivide gli stessi file di core e plugin, ma tabelle del database diverse […]
Read More ›


Windows: creare una lista dei file presenti in una cartella


Creare una lista dei file presenti in una cartella e scriverli su un file di testo può essere utile in molti casi, ad esempio se voglio passare la lista di film che ho a disposizione. Se il sistema operativo che usate è windows (pressochè qualsiasi versione) nella cartella in cui volete listare i file create un file TXT. Apritelo e scriveteci dentro ad esempio dir *.* /b /s > i_miei_film.txt dove i_miei_film.txt è il nome del file che verrà creato. Rinominate il file con estensione .bat (eseguibile dos) fateci doppio click su. Fatto.
Read More ›


Problemi accesso FTP con Filezilla


A seguito dell’aggiornamento automatico alla nuova versione di Filezila ( 3.10.02), ho rilevato un problema di connessione ai siti ai quali, fino a poco prima, mi connettevo senza difficoltà. Con la nuova versione del software è stata inserita l’opzione “Usa se disponibile FTP esplicito su TLS” che è stata applicata automaticamente alle configurazioni già presenti. Se il server quindi accetta la connessione, ma poi non riesce a leggere le cartelle (questo il mio caso), provate ad aprire il pannello della configurazione alla connessione problematica e modificare da: “Usa se disponibile FTP esplicito su TLS” a “Usa solo FTP non sicuro”. A seguire l’errore nel mio log, poi risolto con la modifica descitta. Stato:    Connessione TLS stabilita. Stato:    Il server non supporta caratteri non ASCII. Stato:    Connesso Stato:    Lettura elenco cartelle... Comando:    PWD Risposta:    257 "/" is your current location Comando:    TYPE I Risposta:    200 TYPE is now 8-bit binary Comando:    PASV Risposta:    227 Entering Passive Mode (103,213,121,146,142,228) Comando:    MLSD Errore:    Tempo scaduto per la connessione Errore:    Non è stato possibile leggere il contenuto della cartella   Dato il grande successo di questo articolo (oltre 750 visite al mese) amplio la serie 🙂 Problemi di accesso ftp su aruba: error 530
Read More ›


Error reporting level in wordpress , gestione avanzata degli errori


In wp-config di wordpress possiamo accendere il debug di wordpress, ma questo ha un livello di on e off non è possibile personalizzarlo. La funzione che si occupa di “accendere” il debug (“sovrascrivendo” la configurazione del vostro server) è wp_debug_mode() che risiede in wp-includes/load.php . Ora per configurare il livello di debug si potrebbe modificare la funzione nelle seguenti righe, da if ( WP_DEBUG_DISPLAY ) ini_set( 'display_errors', 1 ); elseif ( null !== WP_DEBUG_DISPLAY ) ini_set( 'display_errors', 0 ); a if ( WP_DEBUG_DISPLAY ){ ini_set( 'display_errors', 1 ); ini_set('error_reporting', E_ALL & ~E_NOTICE & ~E_WARNING & ~E_STRICT); }elseif ( null !== WP_DEBUG_DISPLAY ){ ini_set( 'display_errors', 0 ); } ma andare a modificare una pagina php che fa parte del core è concettualmente sbagliato, è un lavoro sporco e sopratutto se un aggiornamento di wordress sovrascrivesse il file la modifica andrebbe persa. La migliore e più semplice strategia per personalizzare il livello quindi è la seguente. Creare in wp-content la cartella mu-plugins (must use plugins). Si tratta di una cartella i cui file vengono chiamati automaticamente e in ordine alfabetico. Create un file php a piacere come ad esempio error-reporting.php e poi inserite ad esempio la seguente riga: ini_set('error_reporting', E_ALL & ~E_NOTICE […]
Read More ›


Ipazia e Galileo – UN DISCORSO SONORO INTORNO AL NOSTRO RAPPORTO CON IL CIELO – Est Ovest


SABATO 6 DICEMBRE General Store – Scuola Holden Piazza Borgo Dora 49 TORINO Spettacolo a cura di Martin Mayes e Eilis Cranitch con la partecipazione degli studenti del Liceo Passoni di Torino
Read More ›


Child theme in wordpress


Se installate un tema di terzi su wordpress è il caso uno di appurare che si tratti di un tema sicuro e non contenga codici maligni ad esempio con Theme Authenticity Checker (TAC) . E’ poi possibile che il tema sia passibile di aggiornamenti e quindi per evitare che con un aggiornamento il tema e le nostre eventuali modifiche vengano sovarascritte è buona norma creare un Child Theme. Il Child Theme è un tema che eredita le caratteristiche del genitore ma in caso esistano dei file con uno stesso nome i file del genitore subiscono override (direi tutti ad eccezione di style.css e functions.php, che ereditano il codice del genitore e accodano il loro). Per dare luce la tema è necessario creare una cartella nella directory themes che potrebbe essere “mytheme-child” (per creare il child del tema “mytheme”) e inserire un file style.css. Nel file css è necessario dichiarare il seguente codice: /* Theme Name: mytheme Child Description: Tema Child per il tema mytheme Author: Federico Porta Author URI: https://www.federicoporta.com Template: mytheme Version: 0.1.0 */ Perchè l’override avvenga in maniera corretta è ideale creare functions.php e accodare i css del genitore con una funzione <?php add_action( 'wp_enqueue_scripts', 'enqueue_parent_theme_style' ); function […]
Read More ›


RE_MIXING SKIN – Est Ovest


sabato 15 novembre Superbudda, via Valprato 68, Torino Progetto di improvvisazione collettiva con elaborazione elettronica in tempo reale Naomi Sato shō, sassofoni Claudio Lugo sassofoni DJ Vaghe Stelle laptop
Read More ›